Obbiettivi formativi

Il Corso di formazione aggiornamento RSPP di 100 ore (obbligatorio ai sensi del D. Lgs. 81 del 2008) si propone di fornire ai RESPONSABILI DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE l’aggiornamento previsto dal Provvedimento 26.01.2006 (GU 37 del 14.02.2006) sulla salute e sulla sicurezza sui luoghi di lavoro. Il corso è rivolto ai Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione, che abbiano già adempiuto gli obblighi di formazione di base, ad esclusione degli RSPP datori di lavoro e legali rappresentanti. Il corso aggiorna la formazione obbligatoria prevista per gli RSPP, al fine di mantenerne valida la nomina.

Macrosettori ATECO:
B1 agricoltura
B2 pesca
B3 (edilizia e costruzioni)
B4 (industria)
B5 (industria chimica)
B6 commercio ed artigianato
B7 (sanità)
B8 pubblica amministrazione e servizi
B9 Ristoranti ed Alberghi

A chi è rivolto

Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione che svolgono il proprio ruolo nei macrosettori ateco

B1 (agricoltura) – B2 (pesca) – B3 (edilizia e costruzioni), – B4 (industria), – B5 (industria chimica), – B6 (commercio ed artigianato) – B7 (sanità), – B8 (pubblica amministrazione e servizi), – B9 (Ristoranti ed Alberghi).

Durata : 100 Ore

Programma

Modulo 1 – LEGISLAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO
Introduzione: excursus normativo sul sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori. Riferimenti normativi e sistemi Internazionali. Aggiornamenti normativi. La Responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa. La “Responsabilità Amministrativa” delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di responsabilità giuridica (ex D.Lgs. 231/2001). Il Sistema istituzionale della prevenzione. I soggetti del Sistema di Prevenzione Aziendale secondo il D. Lgs. 81/2008: compiti, obblighi e responsabilità. Sistema di qualificazione delle Imprese.

Modulo 2 – GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA
Individuazione e valutazione dei rischi: criteri e strumenti. Infortuni mancati e modalità di accadimento degli stessi. Le risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori. Concetto di valutazione dei rischi e documento di valutazione dei rischi (DVR): contenuti, specificità e metodologie. Modelli di organizzazione e gestione della sicurezza. POS, PSC e PSS. Obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione. Il Documento unico di valutazione dei rischi da interferenza (DUVRI). La gestione della documentazione tecnico amministrativa. L’organizzazione della prevenzione incendi, del primo soccorso e della gestione delle emergenze

Modulo 3 – INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI
Principali fattori di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione. La sorveglianza sanitaria. Macchinari e attrezzature. Rischio elettrico. Rischio meccanico. Rischio agenti fisici: trattazione dei principali rischi fisici definiti nel D.Lgs. 81/08: rumore, vibrazioni, microclima, illuminazione, campi elettromagnetici, radiazioni, videoterminali. Cenni sulla loro prevenzione, gestione e valutazione. Rischi derivanti da agenti chimici e cancerogeni: definizione, valutazione dei rischi derivanti dalla loro esposizione, gestione e prevenzione del rischio con particolare riferimento ai dispositivi di prevenzione collettiva e individuale da adottare, modalità di effettuazione della valutazione del rischio. Rischio amianto. Rischi derivanti da agenti biologici e mutageni: definizione, valutazione dei rischi derivanti dalla loro esposizione, gestione e prevenzione del rischio con particolare riferimento ai dispositivi di prevenzione collettiva e individuale e alla modalità di effettuazione della valutazione del rischio. Rischi di tipo organizzativo: ambiente di lavoro. Movimentazione manuale e meccanica dei carichi, delle merci. Rischi di tipo psicosociale: stress, gestione dello stress, comunicazione efficace in azienda. Il Rischio Stress lavoro-correlato. Rischi collegabili al genere, all’età e alla provenienza da altri paesi. I DPI (dispositivi di protezione individuale). Cadute dall’alto. Rischio derivante da atmosfere esplosive.

Modulo 4. – FORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI
L’informazione, la formazione e l’addestramento. Le tecniche di comunicazione. Il sistema delle relazioni aziendali e delle comunicazioni in azienda. La consultazione e la partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza. Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

Modalità di fruizione 

Il corso della durata di 100 ore è fruibile on-line.

acquista

 

Inserisci i tuoi dati per ricevere informazioni.

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Oggetto (richiesto)

Il tuo messaggio

captcha

Inserisci il codice sopra

0

Your Cart