La ISO 22005 recepisce le norme italiane UNI 10939:01 relativa a “Sistema di rintracciabilità nelle filiere agroalimentari” e UNI 11020:02 relativa “sistema di rintracciabilità nelle aziende agroalimentari” e si applica a tutto il settore agroalimentare, comprese le produzioni mangimistiche. Tale norma è il documento di riferimento internazionale per la certificazione di sistemi di rintracciabilità agroalimentari. L’implementazione di sistemi di rintracciabilità nelle aziende e nelle filiere agroalimentari costituisce uno strumento indispensabile per:

  • rispondere agli obblighi cogenti,
  • valorizzare particolari caratteristiche di prodotto, quali l’origine/territorialità e le caratteristiche peculiari degli ingredienti,
  • soddisfare le aspettative del cliente (inteso sia come GDO, sia come consumatore finale).

Il solo sistema di rintracciabilità non è in grado di garantire la sicurezza del prodotto alimentare, ma può sicuramente dare un importante contributo al raggiungimento di tale obiettivo.

PERCHE’ CERTIFICARSI

Qualsiasi impresa rispetta già una serie di regole proprie, realizza cioè una qualità “intrinseca”, senza la quale
non sarebbe in grado di esistere sul mercato. Introdurre in una Impresa un Sistema di Qualità significa
innanzitutto distinguersi! Significa organizzare in maniera efficiente e controllare sistematicamente
tutte le attività che concorrono a garantire il livello qualitativo del Vostro prodotto/servizio.

COME CERTIFICARSI

La certificazione avviene attraverso la nostra consulenza e per il tramite di Enti di Certificazione,
accreditati da ACCREDIA per il settore di competenza; la certificazione è pertanto una garanzia del
costante impegno profuso dall’Impresa per il raggiungimento degli obiettivi di qualità,
nonchè la ricerca della reciproca soddisfazione nei rapporti con clienti e fornitori.

COS’È LA CERTIFICAZIONE

La certificazione è “L’atto mediante il quale la terza parte indipendente dichiara che con ragionevole
attendibilità un prodotto, processo o servizio è conforme ad una specifica norma o ad altro documento
normativo” (UNI CEI 70001). Attraverso essa l’impresa dimostra con l’esame della documentazione fornita
e per mezzo di una verifica ispettiva, la rispondenza di quanto descritto sulla Documentazione
della Qualità alle effettive procedure di lavoro e di gestione.

VANTAGGI

Riduzione del 50% dell’importo delle fideiussioni ove richiesto, a garanzia dell’offerta.
Limitazione, in caso di certificazione, della responsabilità legale da prodotto
o servizio difettoso dai relativi oneri assicurativi; Capacità di collocamento su nuovi mercati, anche esteri;
Riduzione degli sprechi dovuti ad inefficienze organizzative o a carenze dei processi produttivi.

0

Your Cart