Tempi

Quanto dura l’attestazione SOA?
L’efficacia della attestazione è pari a cinque anni con revisione triennale del mantenimento dei requisiti di carattere generale , nonché dei requisiti di capacità strutturale di cui all’art. 77, comma 5, DPR 207/2010. Almeno novanta giorni prima della scadenza del termine, l’impresa che intende conseguire il rinnovo dell’attestazione deve stipulare un nuovo contratto (art. 76, comma 5, DPR 207/2010).
Quanto tempo ci vuole per avere un’attestazione SOA?
La SOA svolge l’istruttoria e gli accertamenti necessari alla verifica dei requisiti di qualificazione compiendo la procedura di rilascio dell’attestazione entro novanta giorni dalla stipula del contratto. La procedura può essere sospesa per chiarimenti o integrazioni documentali per un periodo complessivamente non superiore a novanta giorni.
La SOA quindi rilascia l’attestazione o il diniego di rilascio della stessa in un periodo complessivo non superiore a centottanta giorni dalla stipula del contratto (art. 76, comma 3, DPR 207/2010).
Costi
La tariffa minima spettante alla SOA per ottenere l’attestazione di qualificazione è determinata dall’allegato C del DPR. 207/2010.
Per i Consorzi Stabili il corrispettivo per ciascuna attività è ridotto del 50%
Per le imprese qualificate fino alla II classifica il corrispettivo per ciascuna attività è ridotto del 20% (art. 70, comma 4, DPR 207/2010).

Documentazione

In dettaglio la documentazione da produrre è la seguente:

 Copia atto costitutivo e statuto vigente;
 Copia DURC di recente emissione;
 Copia bilanci ultimo decennio fiscale con note integrative e ricevute di presentazione;
 Copia modelli 770 ultimo decennio fiscale con ricevute di presentazione;
 Copia registri IVA degli acquisti ultimo decennio fiscale;
 Referenze bancarie, in busta chiusa e sigillata, intestate alla SOA;
 Verbale di nomina dei Direttori Tecnici e/o contratto d’opera professionale registrato in Agenzia Entrate;
 Copia registro/i cespiti ammortizzabili aggiornato/i all’ultimo anno fiscale dal quale è possibile evincere le quote di ammortamento relative ad ogni bene per ogni singolo anno;
 Se in possesso, copia contratti di locazione finanziaria e/o contratti di noleggio a freddo (per beni utilizzabili in attività di costruzione) con relative fatture;
 Copia DM10 ultimo decennio fiscale;
 Copia versamenti di pagamento INPS (Modelli F24) ultimo decennio fiscale;
 Copia modelli 10SM e versamenti INAIL ultimo decennio fiscale;
 Copia versamenti Cassa edile ultimo decennio fiscale;
 Copia Libro matricola/libro unico ultimo decennio fiscale;
 Copia certificato di qualità.

DOCUMENTAZIONE LAVORI PRIVATI:

 copia certificato di esecuzione dei lavori eseguiti;
 permesso a costruire ovvero dichiarazione di inizio attività, relativi all’opera realizzata, con allegata copia autenticata del progetto approvato;
 contratto stipulato;
 fatture corrispondenti al quantitativo di lavori eseguiti;
 certificato di regolare esecuzione rilasciato dal direttore dei lavori;
 contatti telefonici ed indirizzi mail dei direttori dei lavori e dei committenti, in modo da poterli successivamente contattare per le opportune verifiche.

DOCUMENTAZIONE LAVORI PUBBLICI:

 copia certificato di esecuzione dei lavori eseguiti, occorre che il certificato sia pubblicato sul casellario AVCP.

NOTE:

1) Le referenze bancarie devono essere successive alla data di stipula del contratto con la SOA.
2) Relativamente ai pagamenti INPS, INAIL e casse edili, possono essere prodotti anche i prospetti riepilogativi tramite cassetto fiscale (nel caso di INPS e INAIL) o tramite la cassa edile di competenza.

0

Your Cart